avv. giovanni gibertini

Patrocinante in Cassazione.
Materia trattata: Diritto Penale

L'avvocato Giovanni Gibertini è nato a Modena il 20 settembre 1962.
Nel 1981, si è diplomato presso il liceo classico L.A. Muratori di Modena.
Nell'anno 1984 ha vinto, assieme ad altri quattro studenti universitari, la prima edizione del premio Ghirlandina indetto dal Rotary Club di Modena.
Si è laureato in Giurisprudenza a Modena il 30 giugno 1987, con la tesi: "La responsabilità oggettiva nel Diritto Penale".
Ha svolto il servizio militare nell'Arma dei Carabinieri.
Svolge attività di penalista dal 1988 (anno di assunzione del primo patrocinio).
E' iscritto all'Albo degli Avvocati di Modena dal 24 ottobre 1990.
Da aprile del 1991 a dicembre del 1994 ha svolto la funzione di Pubblico Ministero Onorario (V.P.O.) presso la Pretura Penale di Modena.
Dal 19 dicembre 2002 l'avv.Gibertini è abilitato al patrocinio presso la Suprema Corte di Cassazione e le altre Giurisdizioni Superiori.
E' stato socio fondatore, nonché membro del comitato di garanzia, della Camera Penale di Modena, costituita il 26 maggio 1998.
E' stato componente del Consiglio di Amministrazione dell'Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia (1999-2000).
Ha svolto la funzione di commissario d'esame per l'abilitazione da Avvocato, nella sessione 2006/2007 e nella sessione 2014/2015, presso il distretto della Corte d'Appello di Bologna.
E' stato docente nel corso annuale di Formazione Forense organizzato dalla Fondazione Forense Modenese e dal Consiglio dell'Ordine di Modena finalizzato alla formazione professionale degli aspiranti avvocati ed alla loro preparazione all'esame, in diritto penale, negli anni 2010 (con una lezione su "I reati contro l'onore: ingiuria e diffamazione") e 2011 (con una lezione su "I reati contro il patrimonio").
E' stato altresì docente per la Fondazione degli Architetti di Modena, nell'anno 2016, nella giornata di formazione professionale riguardante "Le ricadute sull'attività dei Tecnici a seguito della L.7/8/2015 n.124 e relativi decreti di attuazione - La responsabilità del Tecnico Istruttore per l'Ente Pubblico".